Compra No Dol Gel Termico riutilizzabile ESI e vendita No Dol Gel Termico riutilizzabile ESI (6.00Euro) - CALDO: lombaggini, torcicolli, reumatismi, ipotermia. Modalità d'uso: Acqua calda: Immergere..Artrite artrosi e reumatismi

Novita'

Profumo Delicato per Animali L ERBOLARIO
Profumo Delicato per Animali L ERBOLARIO

€ 14.90

Balsamo Districante per Animali L ERBOLARIO
Balsamo Districante per Animali L ERBOLARIO

€ 11.90

Shampoo Dermoprotettivo per Animali L ERBOLARIO
Shampoo Dermoprotettivo per Animali L ERBOLARIO

€ 10.90





Newsletter

Tante Offerte, Novità e Sconti ti aspettano sulla nostra newsletter! Iscriviti alla newsletter di LaPiantaggine

Email


Invia

Paga con Paypal

Compra in sicurezza sulla Grande erboristeria online La Piantaggine

Paga con Paypal


Catalogo
Marca ESI Vedi tutti i prodotti ESI

  • No Dol Gel Termico riutilizzabile ESI

  • Artrite artrosi e reumatismi No Dol Gel Termico riutilizzabile ESI Ingrandisci foto


  • Non Disponibile

  • Descrizione del prodotto: No Dol Gel Termico riutilizzabile ESI

    CALDO: lombaggini, torcicolli, reumatismi, ipotermia.

    Modalità d'uso:


    Acqua calda:
    Immergere in acqua bollente  per max 5 minuti.
    Estrarre, asciugare, avvolgere la busta con un panno ed applicare sulla parte interessata.
    Forno a microonde:
    Posizionare la busta nel forno per max 1 minuto regolando il forno a 650 Watt. Estrarre, avvolgere la busta con un panno ed applicare sulla parte interessata.


    FREDDO: ematomi, distorsioni, traumi, ipertermia.

    Modalità d'uso:

    Porre in freezer per almeno 1.30/2 ore.
    Estrarre dal freezer, avvolgere la busta con un panno ed applicare sulla parte interessata.

    Riutilizzabile!




Prodotti simili

Crema Arnica 100ml
Crema Arnica 100ml
€ 13.80 -14%

€ 12.00
No Dol Liquido ESI
No Dol Liquido ESI

€ 13.90


I prodotti consigliati servono per aiutare le normali attività fisiologiche e non sono a scopo medicamentoso

E' di nuovo disponibile il preparato originale di Aloe Arborescens!
Vedi la Conferenza di Padre Romano Zago >>

Torna indietro Torna indietro